Progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo

Progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo

Costituiscono attività di cooperazione internazionale allo sviluppo tutte le azioni che mirano a sradicare la povertà, ridurre le disuguaglianze, promuovere uno sviluppo sostenibile, affermare i diritti umani, la dignità della persona, l'uguaglianza di genere, la democrazia, prevenire i conflitti e sostenere i processi di riconciliazione. Tali attività promuovono il cambiamento sociale attraverso la partecipazione attiva delle comunità del Nord e del Sud del mondo.

Gli interventi di cooperazione internazionale allo sviluppo, finanziabili ai sensi della L.P. 10/88, possono avere durata annuale o pluriennale (massimo 3 annualità) e sono realizzati nei Paesi inclusi nella lista DAC (Development Assistance Committee). 

È stabilita una scadenza all'anno per la presentazione della domanda di contributo per i progetti di cooperazione allo sviluppo: dal 15 al 31 marzo di ogni anno.

Ciascun organismo di volontariato (in possesso dei requisiti di cui all'art. 2) può presentare al massimo due progetti, con i seguenti limiti: il finanziamento annuo massimo che la Provincia concede ad un soggetto per la realizzazione di progetti di cooperazione allo sviluppo non può superare i Euro 100.000,00 per i progetti annuale, Euro 200.000,00 per i progetti biennali ed euro 300.000,00 per i progetti triennali.

Ciascun organismo di volontariato (in possesso dei requisiti di cui all'art. 2) può presentare fino ad un massimo di due domande di contributo per progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo all’anno. Ciascun soggetto proponente potrà avere aperti - ossia finanziati e non rendicontati a saldo alla data di scadenza del bando – un massimo di quattro progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo in totale.

  Accordo tra partner [17,15 kB] 
Centro per la Cooperazione Internazionale
Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani
Osservatorio balcani e caucaso