E per i più giovani, ecco come preparare l’aperitivo ecosostenibile

E per i più giovani, ecco come preparare l’aperitivo ecosostenibile

Ogni anno circa 1,3 miliardi di tonnellate di cibo va perduto o sprecato, e cioè 1/3 della produzione mondiale. E solo in Italia ogni anno finiscono tra i rifiuti dai 10 ai 20 milioni di tonnellate di prodotti alimentari. Lo sostiene lo studio della Fao “Global Food Losses and Food Waste” del 2011.

Nell’anno in cui la vetrina universale dell’EXPO è dedicata al cibo, MLAL Trentino Onlus, che da tempo porta in tutte le classi prime degli istituti secondari superiori il tema della sostenibilità ambientale, ha colto l’opportunità del workshop organizzato il 30 ottobre in Cascina Triulza ad EXPO per rendere i ragazzi direttamente protagonisti, moltiplicatori di quanto di solito spieghiamo tra le mura delle scuole e promotori di una riflessione sugli impatti del cibo che consumiamo.

Cosa vuol dire ecosostenibile? È la domanda che abbiamo proposto e alla quale abbiamo provato a rispondere innanzitutto con alcune ragazze dell'Istituto Don Milani di Rovereto, utilizzando video, attività e schede di approfondimento, nel corso di una formazione che si è poi tramutata nella creazione pratica del laboratorio realizzato ad Expo.

Ecosostenibile è tutto ciò (attività, processo, materiale…) che può essere riprodotto indefinitamente senza danneggiare in alcun modo l’ambiente. Abbiamo cercato quindi di proporre un laboratorio pratico e legato alla quotidianità che i ragazzi affrontano tutti i giorni, a scuola, in famiglia, e con gli amici, per promuovere l’importanza di una alimentazione più ecosostenibile attraverso il riutilizzo del cibo avanzato e/o a scadenza ravvicinata, il consumo di alimenti freschi e non confezionati, a Km 0, possibilmente di origine vegetale, biologica e del commercio equo-solidale.

Sally, Alice e Jessica, accompagnate dall'insegnante Giancarlo Caroli, hanno così spronato i loro compagni e quanti erano presenti al workshop a riflettere sulla riduzione degli sprechi alimentari e sull’utilizzo di cibo ecosostenibile, realizzando un aperitivo con un cocktail e degli stuzzichini finger food. Sono state create ricette veloci e sfiziose, ispirate il più possibile ai criteri di sostenibilità e realizzate pensando ai cibi che più frequentemente avanzano e poi stazionano nei frigoriferi e dispense delle nostre case.  

Le studentesse coinvolte hanno collaborato alla realizzazione del workshop con grande dedizione e creatività, spiegando con molta competenza al gruppo dei pari l'importanza del non sprecare il cibo e come riutilizzarlo in modo insolito e divertente.

Il percorso didattico e interattivo proposto dalla nostra organizzazione è quindi servito per stimolare i giovani a capire che le loro azioni quotidiane hanno una ripercussione tanto al nord come al sud del mondo.

Uno degli scopi era, e rimane, quello di riuscire a trasmettere l’importanza di una corretta alimentazione e far riflettere lo studente sulle scelte quotidiane che noi tutti possiamo intraprendere, poiché ogni nostra decisione ha delle ricadute fondamentali sull’intera collettività. 

 

Per maggiori informazioni: educazione@mlal.org

  01 Dicembre 2015
Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale
Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani
Osservatorio balcani e caucaso