COOPERAZIONE NEWS

COOPERAZIONE NEWS

REDAZIONE

Cooperazione News è il blog del portale www.trentinocooperazionesolidarieta.it, che appartiene al Servizio solidarietĂ  internazionale dell'assessorato cooperazione allo sviluppo della Provincia autonoma di Trento.

Lettera dell’assessora Sara Ferrari. Fine settembre l’assemblea delle associazione trentine di volontariato internazionale. I cambiamenti e le incertezze nazionali nella cooperazione internazionale.

L’assessora alla cooperazione internazionale della Provincia di Trento ha inviato una lettera alle associazioni trentine della solidarietà internazionale, circa 270. L’assemblea annuale delle associazioni è prevista per la fine del mese di settembre. Nella lettera, l’assessora Ferrari fa il quadro delle prossime iniziative a livello provinciale e dei motivi di incertezza della cooperazione italiana, dopo l’approvazione della nuova legge nazionale nell’agosto dello scorso anno e i ritardi nella organizzazione dell’Agenzia nazionale per la cooperazione internazionale.

Ecco la lettera.
“Con la presente, desidero socializzare con voi alcuni aggiornamenti sulla situazione del sistema trentino di cooperazione internazionale, concernenti sia il contesto locale che quello nazionale, con l’auspicio di chiarire alcune importanti situazioni che incidono, e incideranno, sull’operato di noi tutti.

Nonostante il persistere di una crisi economica e finanziaria che da alcuni anni sta attanagliando la comunità internazionale nel suo complesso, la Provincia autonoma di Trento ha mantenuto gli stanziamenti e gli impegni di cooperazione internazionale e solidarietà, confermando l’importanza attribuita da sempre all’impegno e alle azioni svolte dalle vostre associazioni. In concreto, gli effetti di tale situazione si traducono in modalità d’intervento condizionate dagli accordi sottoscritti tra Stato e Enti locali in materia di flussi di cassa – il famoso Patto di stabilità che impone paletti strettissimi al bilancio provinciale nel suo complesso. Le scelte, e le priorità, sono state indirizzate in favore di saldi e conclusioni di progetti pluriennali già in essere.

Ritengo che, a fine settembre, sarà possibile acquisire elementi concreti e definiti sulla situazione finanziaria dell’anno in corso, i quali ci permetteranno di precisare da un lato le modalità di avvio dei nuovi progetti, sia in termini di quota di acconto che di prospettiva di saldo, dall’altro le modalità di onorare gli impegni già assunti.


Altro tema aperto è la definizione delle nuove linee guida della cooperazione trentina allo sviluppo. Dopo la serie di riunioni realizzate sul territorio, durante la primavera 2014, e l’assemblea del 4 giugno, ci eravamo impegnati ad elaborare un primo documento. Nel frattempo, nell’agosto scorso, è stata approvata la legge n. 125, che ha riformato la storica legge n. 49/1987 sulla cooperazione allo sviluppo. Essa indica in 180 giorni il termine entro cui avviare l’Agenzia nazionale e approvare i regolamenti attuativi della norma. Per ragioni di prudenza e opportunità (la legge, peraltro, non indica con chiarezza ruoli e limiti dell’azione degli Enti locali), si è preferito attendere questi passaggi nazionali. Il suo Direttore non è stato ancora nominato, così come non sono stati approvati i Regolamenti attuativi. Rimane vacante, oltretutto, il posto di Viceministro con delega alla cooperazione, a causa delle dimissioni dell’Onorevole Pistelli.

Poiché solo nelle ultime settimane la situazione si è sbloccata, con la promulgazione dello Statuto dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo e la pubblicazione del relativo avviso pubblico per la selezione del suo Direttore, ci sono oggi le condizioni per procedere all’elaborazione di un nostro piano strategico per la legislatura, al quale si potranno poi eventualmente portare tutti i miglioramenti che si rendessero necessari, e connessi all’evoluzione della situazione nazionale.

Va ricordato, inoltre, che dai primi mesi dell’anno la Provincia è entrata a far parte, unitamente alle regioni Toscana e Sardegna, del Consiglio nazionale, che si è insediato nella seduta del 6 luglio scorso, ha espresso parere positivo sul Programma triennale (2015/17) proposto dal Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale.

Per affrontare insieme, con la consueta attenzione, tutte le tematiche sopra citate, prevedo di convocare a breve (indicativamente a fine settembre) un incontro con tutti voi: sarà l’occasione per approfondire quanto sopra accennato, confrontarci su analisi e proposte, allo scopo di sviluppare linee guida coerenti con il quadro generale di riferimento e con il più elevato grado di condivisione.
Sarà ovviamente nostra cura informarvi, non appena stabiliti, su luogo e data della convocazione”.

  24 Agosto 2015
Centro per la Formazione alla SolidarietĂ  Internazionale
Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani
Osservatorio balcani e caucaso